Martedì 16 Gennaio 2018
Modi SRL di Mestre Venezia - servizi e consulenze per le aziende

Società di consulenza aziendale e formazione con Sistema di Qualità certificato ISO 9001

SGS Accredia

Consulenza aggiornamento del Modello 231 come da Legge 30 novembre 2017, n. 179

MODI S.r.l. avvisa le aziende che a seguito dell’entrata in vigore il 29/12/2017 della Legge 30 novembre 2017, n. 179 “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato. (17G00193) (GU n.291 del 14-12-2017)” tutte le Società con un MOG231 dovranno aggiornarlo ai nuovi requisiti OBBLIGATORI.

La Legge 179, o legge Whistleblowing (a tutela del segnalante), richiede che i Modello 231 rispettino dei nuovi requisiti obbligatori. Tutti i Modelli non aderenti a tali nuovi requisiti, risulterebbero quindi incompleti e, giudizialmente, inefficaci.

Nel dettaglio la nuova normativa disciplina il tema della tutela dei lavoratori che segnalino o denuncino reati o in generale condotte illecite di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito del proprio rapporto di lavoro.

La Legge sancisce che i licenziamenti o altre misure ritorsive o discriminatorie, adottati nei confronti del segnalante, compreso il mutamento di mansioni, sono nulli con onere probatorio sulla fondatezza delle misure (licenziamento, cambiamento mansione) a carico del datore di lavoro.

La Legge modifica l’art. 6 del d.lgs. 231/2001 e prevedendo l’obbligo per i MOG di prevedere:

  • uno o più canali che garantiscano la riservatezza dell’identità del segnalante e che consentano segnalazioni circostanziate di condotte illecite, rilevanti e fondate su elementi di fatto precisi e concordanti, o di violazioni del Modello di cui siano venuti a conoscenza in ragione delle funzioni svolte;
  • almeno un canale alternativo di segnalazione idoneo a garantire, con modalità informatiche, la riservatezza dell’identità del segnalante;
  • misure idonee a tutelare l’identità del segnalante e a mantenere la riservatezza dell’informazione in ogni contesto successivo alla segnalazione, nei limiti in cui l’anonimato e la riservatezza siano opponibili per legge;
  • il divieto di atti di ritorsione o discriminatori, diretti o indiretti, nei confronti del segnalante per motivi collegati, direttamente o indirettamente, alla segnalazione;
  • nel sistema disciplinare adottato, sanzioni nei confronti di chi viola le misure di tutela del segnalante, nonché di chi effettua con dolo o colpa grave segnalazioni che si rivelano infondate.
Per maggiori informazioni visitate il sito www.mog231.it. Per informazioni 800300333 o contattateci.


DICONO DI NOI
Offerte corsi di formazione!


Calendario Corsi Sicurezza
Date corsi in aula a Mestre
e schede di iscrizione


formazione lavoratori modi srl per la sicurezza e la salute in azienda
Loading...
vedi calendario corsi modi







Trova il macrosettore ATECO della tua azienda


Vedi tutti i macrosettori


Scarica la nostra brochure!


Risposte alle Domande FrequentiFAQ